InfoPoint Noto, Avola, Oasi Vendicari, San Lorenzo , Marzamemi e Val di Noto
InfoPoint Noto, Avola, Oasi Vendicari, San Lorenzo , Marzamemi e Val di Noto

Informazioni

News
Sul nuovo sito web di infopoint  potete trovare tutte le informazioni e le novità riguardanti il territorio

Portale Gestito da InfoPoint Val di Noto SiciliaVacanza  Associazione di Promozione Turistica

 

Come contattarci

 

Telefonicamente:

0039 0931.1881693 Ufficio

0039  328.13.89.192 Mobile 1

0039  349.45.52.482 Mobile 2

 

Via mail potete compilare il nostro modulo online.

 

Indirizzo

infoPoint Noto, Avola, Oasi Vendicari, San Lorenzo, Marzamemi e Val di Noto

Via Venezia 83 
96012 Avola Sr

 

Orari d'apertura

Tutti i giorni 

09:30 - 13:00

15:30 - 20:00



Siti Amici consigliati:

 

www.siciliavacanza.it

www.vacanzevaldinoto.it

www.villadelpapiro.it

Informazione Turistica Ricettiva del Territorio

Feste Religiose

Pasqua a Paci

Pasqua

Sono due i momenti importanti di questa sentita festivitá: la processione del Venerdí Santo o della Spina Santa, e a Paci. La prima fa seguito alla funzione  re setti paroli in Chiesa Madre da dove muove la statua del Crocifisso. Questa, condotta nella chiesa di S. Antonio Abate, è deposta nella “vara” o “monumento” di cristallo e portata in processione con altre effigi che evocano la Passione di Cristo. La seconda rappresentazione pasquale avviene la Domenica di Risurrezione ed ha luogo a mezzogiorno nella grande piazza del centro storico. Tra una folla che affluisce da tutte le vie, tra voli di colombi e spari di mortaretti, avviene l’incontro del Cristo Risorto con la Madonna che, abbandonato il lutto e aperte le braccia, appare nel suo manto azzurro.Fonte:comuneavola

Festa Santa Venera

Festa Santa Venera

Solenni Festeggiamenti Patronali in onore di Santa Venera V.. Nel periodo che va dalla penultima domenica fino all'ultima, in città si susseguono numerosi avvenimenti di ogni genere, dai concerti nelle varie piazze ai vari tornei sportivi. 
L'ultima domenica del mese di luglio è il giorno dedicato alla Santa Patrona, la città, viene svegliata dalla tradizionale diana pirotecnica, dal melodioso suono delle campane, e dal festoso suono dei corpi bandistici che inondano di note e allegria le vie dellà città Jonica, le ore più importanti come il mezzodì e un'ora prima dell'uscita del fercolo vengono scandite dallo sparo degli annunci pirotecnici, in serata avviene la trionfale uscita del fercolo accolto da un tripudio di fuochi e dalla folla festante, da questo momento ha inizio la solenne processione per le vie della città.. Alle ore 22 circa avviene l'ingresso del fercolo nella piazza centrale della città, piazza Umberto I, esecuzione dei tradizionali inni alla S. Patrona seguiti da un coreografico spettacolo pirotecnico. Subito dopo la processione prosegue fino a raggiungere il Sacro tempio consacrato alla patrona, sito in piazza Teatro, la giornata di festa si conclude con l'ingresso del fercolo nella propria chiesa. Il lunedì è un'altra tipologia di festa, non piu' sacralizzata dalla presenza della Santa in mezzo alla folla, ma questa è una giornata di svago per l'intera cittadinanza, la sera nella piazza centrale si può assistere ad un notevole spettacolo musicale, ogni anno vi è la presenza di un'artista di fama nazionale. Verso la mezzanotte a conclusione dello spettacolo musicale in piazza, in Viale P. Mattarella vi è un suggestivo spettacolo pirotecnico di chiusura festeggiamenti.F:siciliainfesta

Festa San Sebastiano

San Sebastiano

E' la festa del "Santo Protettore" della città di Avola. I fastosi festeggiamenti in onore del "Martire Milanese" si tengono la seconda Domenica di Maggio (in concomitanza di elezioni politiche la festa viene però spostata alla terza Domenica di Maggio). Questa festa per il calore e la devozione degli avolesi arriva spesso a superare per fastosità e partecipazione, i festeggiamenti estivi in onore di "Santa Venera".Oggigiorno "San Sebastiano" è ancora molto amato dagli avolesi, e non di rado nei quartieri "popolari" della città sopravvive ancora la vecchia usanza di "Dumannari a Missa a Sam'Mastianu", che letteralmente significa "Chiedere la Messa a San Sebastiano". Si tratta della questua di piccole offerte in denaro che verranno utilizzate per far dire la "Messa" ad un parente defunto in modo che "San Sebastiano lo aiuti ad andare in Paradiso".Durante le prime settimane di Maggio, inoltre vi è l'usanza di farsi la "Caminata a Sam'Mastianu" dal centro abitato fino al "Misteri" situato sulla SS 115 Avola - Siracusa. La gente li depone vestitini rossi come "ex voto" e numerosi fiori tra cui "Gladioli" e "Gigli i Sam'Mastianu" (una specie di giglio bianco e rosso attribuito al "Santo" poichè possiede gli stessi colori del vestito dei "Nuri "). Da questo Altarino la mattina della festa partiranno i "Nuri" per un lungo pellegrinaggio (vedi più sotto). I più coraggiosi invece andranno a fare "A Caminata a Sam'Mastianu" fino a Melilli (vera e propria "culla" del culto provinciale a "San Sebastiano", camminando a piedi per oltre 40 chilometri di strada Fonte: itinerariprsr.it

Falò in onore di S. Giuseppe

La Festa di San Giuseppe è una delle feste più antiche di Avola, che veniva celebrata anche nell'antica città distrutta dal terremoto del 1693. Oggigiorno la festività sacra è molto ridotta ma viene ancora celebrato il rito della cosiddetta "Adduminaria".Il 19 Marzo, giorno consacrato a "San Giuseppe", presso la Chiesa di Santa Venera in cui è collocato il suo Simulacro vengono celebrate solenni Messe sia la mattina, sia la sera, a cui partecipa un cospicuo numero di fedeli. La sera del 19 Marzo presso i quartieri periferici di Avola vengono accese le "Adduminarie", grandi falò celebrativi (alimentati da travi di legno e rami secchi) derivati dall'antica usanza (ormai andata perduta) di bruciare una vecchia barca davanti alla Chiesa di Santa Venera per ringraziare il "Santo" della protezione fornita ai carpentieri e ai falegnami ("Santo" di cui è Patrono e Protettore).Anticamente le "Adduminarie" erano accese nei principali quartieri della città e quella più grande e maestosa faceva si che il quartiere in cui veniva accesa venisse considerato come "vincitore" di questa "sfida" a chi faceva la "Adduminaria" più bella. Molte volte gente dei quartieri limitrofi rubava la legna o addirittura accendeva la "Adduminaria" rivale per dispetto, provocando risse e tumulti anche gravi. Oggigiorno viene accesa una sola grande "Adduminaria" presso la Contrada Qualleci (presso la S.P. per Lido di Noto, mentre qualche anno fa veniva accesa in Piazza Francesco Crispi davanti alla Chiesa dei Cappuccini), a cui partecipa buona parte della cittadinanza avolese. Fino a qualche tempo fa veniva organizzato anche il "Cassero di San Giuseppe" con spettacoli musicali e cabarettistici. Infine va detto che "Adduminarie" più piccole vengono accese da ragazzi e no nell'estrema periferia avolese o nelle campagne private. Presso queste piccole "Adduminarie" vengono arrostiti carne, pesce e verdure che verranno consumati davanti al fuoco. Il pomeriggio della Domenica che segue il 19 Marzo (o il 19 Marzo stesso se viene di Domenica), il Simulacro di "San Giuseppe" viene fatto uscire dalla Chiesa di Santa Venera per essere portato in Processione per le vie del centro storico, seguito da un buon numero di fedeli. Dopo la Processione il Simulacro del "Santo Padre di Cristo" rientra nella sua Chiesa di appartenenza, in cui verrà celebrata la solenne Messa che chiude i festeggiamenti in onore di "San Giuseppe". Fonte: itinerariprsr.it

Feste Popolari e Tradizionali

Carnevale di Avola

IL Carnevale di Avola

La festa di Carnevale rappresenta da parecchi anni un appuntamento importante per la Città diAvola (Sr), creando nei giorni che vanno dal Giovedì grasso al Martedì successivo significativi momenti di festa che si conclude la notte del martedì con il rogo del pupazzo rappresentanteRe Carnevale. Tutte le annuali iniziative sono state da sempre realizzate con soddisfazione del pubblico per i programmi articolati e di rilievo, consistenti nella sfilata di carri allegorici, carri infiorati, gruppi mascherati, nel concorso poesie dialettali ed in altre manifestazioni.

Vecchi Mestieri

Estate Avolese

Durante il periodo estivo nella zona si svolgono numerose manifestazioni che impegnano quasi tutte le serate ; Avola l'ultima settimana di Luglio,  hanno luogo i festeggiamenti della Santa Padrona delle città (Santa Venera) ed il Festival del Folkore internazionale con tante al tre manifestazionii ormai entrate di fatto nel programma estivo dell'estate avolese , come la famosa "Sagra del Tonno" la "Sagra del Cinghiale" la  Sagre della Mandorla con i famosi  (biscotti, paste, le cassatine siciliane, i cannoli di ricotta, i budini di mandorla) . Il primo sabato di Agosto ad Avola viene organizzata la Notte Bianca ,che interessa tutto il paese; negozi aperti per tutta la notte , animazione nel centro storico con artisti di strada, esposizione dei propri manufatti degl'ultimi maestri scalpellini, mostre d'arte, esposizione degli antichi mestieri, stand con prodotti enogastronomici della cultura siciliana. Avola ogni sera una festa... 

Pagina in fase di aggiornamento ....

Stampa Stampa | Mappa del sito
©Infopoint Avola,Noto,Oasi di Vendicari,San Lorenzo,Marzamemi e Val di Noto - Via Venezia 83-96012 Avola Sr - P.I.: 01622700894 - C.F.: 92017120897